top of page
  • Immagine del redattoreAISI

La nuova figura dell’Osteopata


Osteopata

Con il Decreto 1.563 del 1.12.2023 viene istituito un nuovo corso di laurea in professioni sanitarie della prevenzione all'interno della classe L/SNT/4 - Corso di Laurea in Osteopatia. Lo stesso definisce l’ambito di attività e le funzioni caratterizzanti le professioni dell’Osteopata e del Chiropratico.


Nell’ambito della professione sanitaria dell’osteopata, il laureato è quel professionista sanitario che svolge interventi di prevenzione e mantenimento della salute attraverso il trattamento osteopatico di disfunzioni somatiche non riconducibili a patologie nell’ambito dell’apparato muscolo scheletrico"


Pertanto, la diagnosi e l'indicazione al trattamento osteopatico restano di competenza medica, ma il laureato in osteopatia riconosce l’indicazione o la controindicazione al trattamento osteopatico ed effettua la valutazione osteopatica attraverso l’osservazione, la palpazione percettiva e i test osteopatici per individuare la presenza di segni clinici delle disfunzioni somatiche del sistema muscolo scheletrico.


Dunque, la nuova figura dell’Osteopatia verrà rilegata al solo ambito della prevenzione e non a quello della riabilitazione. Sono in fase di definizione:


-  I criteri di valutazione dell’esperienza professionale

- I criteri per il riconoscimento dei titoli equipollenti.



 

15 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page