top of page
  • Immagine del redattoreAISI

Fascicolo sanitario elettronico, entro il 30 giugno è possibile opporsi all’inserimento dei dati pregressi

A stretto giro di posta, esattamente il 30 giugno, scadrà il termine ultimo per opporsi al caricamento dei propri dati e dei documenti clinici precedenti al 19 maggio 2020 all’interno del Fascicolo sanitario elettronico o Fse.



Si tratta della cartella digitale che dovrebbe rilanciare il Servizio Sanitario Nazionale con l’obiettivo di snellire e rendere anche più efficiente l'accesso da parte dei medici alle informazioni durante le visite diagnostiche, gli esami specialistici o in caso di situazioni di emergenza.


Ma sui social network, però, si sta formando un movimento di utenti indignati proprio per la questione dei dati personali. Queste persone, riunitesi in alcuni gruppi e sulla scorta di quanto successo anche nel recente passato con i No-Vax e i No-Green pass, stanno rilanciando tutte le procedure relative a come aderire alle opposizioni. Attualmente, secondo quanto riporta “La Repubblica” sarebbero circa 90mila le persone che si sarebbero opposte fino ad oggi.


Entro il 30 giugno, quindi, è possibile opporsi all’inserimento dei dati pregressi nel fascicolo sanitario. L’avviso è arrivato sull’app IO. Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è lo strumento del Servizio Sanitario Nazionale che contiene in sicurezza i propri dati e documenti sanitari digitali: consente al personale medico autorizzato di consultarli per curarsi ovunque, anche in situazioni d’emergenza.


Dal 1° luglio i dati e documenti digitali sanitari antecedenti al 19 maggio 2020 saranno automaticamente resi disponibili nel proprio Fascicolo Sanitario Elettronico.

Ci si può opporre al caricamento di questi dati pregressi entro il 30 giugno.


Si accede al servizio on line “FSE-Opposizione al pregresso” con strumenti di identità digitale:

  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)

  • CIE (Carta d’Identità Elettronica)

  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi)

Qualora non si disponga di strumenti di identità digitale, può comunque esercitare il diritto all’opposizione accedendo all’apposita funzione on line presente nell’area libera del Sistema TS con:

  • Tessera sanitaria

  • codice STP (Straniero Temporaneamente Presente).


REDAZIONE AISI

0 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page