top of page
  • Immagine del redattoreAISI

Fabbisogni formativi delle Professioni sanitarie 2024-2025.

+2.862 posti a disposizione tra formazione di base e magistrale. Dai medici agli infermieri fino ai tecnici, in tutto oltre 78.835.

Per l’anno accademico 2024/2025, sono 34.992 (+230) le richieste per l’Area infermieristica ed ostetrica, per l’Area della riabilitazione 9.738 (+315),  per l’Area tecnico-diagnostica e tecnico-assistenziale 6.881 (+482) e per l’Area della prevenzione 2.406 (+28). Per i Laureati magistrali a ciclo unico in Medicina, Veterinaria e Odontoiatria 22.188 (+1272) e per i Laureati magistrali farmacista, biologo, chimico, fisico e psicologo 2.630 (+535).


In tutto 78.835 posti (+2.862 rispetto al fabbisogno di 75.973 dell’anno passato) suddivisi in sei diverse aree.


Questi i numeri del fabbisogno dei laureati magistrali a ciclo unico Medicina, Veterinaria e Odontoiatria, dei laureati delle professioni sanitarie e dei laureati magistrali delle professioni sanitarie per l’anno accademico 2023-2024 indicati dal ministero della Salute e contenuti nell‘accordo che sarà vagliato dalle Regioni per poi approdare in Conferenza Stato-Regioni.


Per l’Area infermieristica il ministero della Salute propone in totale 34.992 (+ 230 rispetto ai 34.762 dell’anno passato). Fanno la parte da leone i posti per la formazione di base degli infermiere con una richiesta di 26.832 posti (- 67 rispetto allo scorso anno quando erano 26.899) e 6.616 per la formazione magistrale di area infermieristica e ostetrica (+202 rispetto ai 6.414 dello scorso anno). Cresce poi anche se di poco il numero dei posti per infermiere pediatrico (263, erano 249).


Per l’Area della riabilitazione la richiesta è di 9.738 (+315 rispetto ai 9.423 dell’anno passato con un trend in costante crescita nel tempo). Di questi, 2.850 sono riservati ai fisioterapisti, in numero stabile rispetto al 2033/2024, ben 2.013 agli educatori professionali (erano 1.799) e 1.790 sono invece dedicati alla formazione magistrale (erano 1.837 nell’anno passato).


Per l’Area tecnico-diagnostica e tecnico-assistenziale cresce la richiesta di posti che arriva a 6.881 (+ 482 rispetto ai 6.399 dell’anno passato). In quest’area la maggiora parte sono riservati ai tecnici di laboratorio biomedico 1.542 (erano 1.424) e ai tecnici di radiologia medica 1.316 (erano 1.229).


Per l’Area della prevenzione la richiesta è di 2.406 posti (+28 rispetto ai 2.378 del precedente anno accademico e con un trend in costante crescita negli anni). Al primo posto c’è l’assistente sanitario con 952 posti, in numero stabile rispetto al 2023/2024.


Sul fronte dei Laureati magistrali a ciclo unico per Medicina, Veterinaria e Odontoiatria la richiesta è di 22.188 (+1.272 in più rispetto ai 20.916 dell’anno passato e + 2881 dell’anno accademico 2022/2023 quando la richiesta era di 19.307 posti), di questi, 19.286 sono per medico chirurgo (+1153, lo scorso anno erano 18.133).


Infine, per i Laureati magistrali farmacista, biologo, chimico, fisico e psicologo, i posti richiesti sono 2.630 (+535 rispetto ai 2.095 dell’anno passato) dei quali 1.200 sono per i farmacisti (+280 rispetto ai 920 dello scorso anno e con un trend in crescita), 913 sono riservati ai biologi (+202 rispetto ai 707 del precedente anno accademico, 348 per chimica, 120 per fisica e 0 per psicologia (stabili rispetto allo scorso anno).


0 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page